sabato 11 febbraio 2012

La bambina che raccontava i film



Di Hernàn Rivera Letelier questo libro mi è piaciuto molto per la sua originalità e in certi punti l'ho trovato molto delicato e commovente.. . E' la storia di una bambina che vive con il padre disabile ed i fratelli in condizioni di estrema povertà in uno sperduto villaggio di minatori. Il loro unico divertimento è la visione dei film che ogni tanto vengono proiettati, ma non hanno soldi per andare tutti al cinema..e allora ci andrà un solo figlio che, una volta a casa, si prenderà la briga di raccontare, per filo e per segno, tutta la storia al resto della famiglia.
Il fortunato verrà scelto in base alle sue capacità di narrazione e, ben presto, sarà Maria Margarita.
La bambina infatti non si limita a raccontare, ma "interpreta" i vari personaggi a cui dà colore con mimica e travestimenti;  la sua bravura è tale che  ad assistere alle sue "performances" arrivano da tutto il villaggio persone disposte a pagare ..Purtroppo Maria Margarita incontrerà anche squallidi personaggi che approfitteranno della sua ingenuità..e anche i suoi fratelli vivranno tragiche vicende ma..non voglio mica raccontarvi tutto il libro... anzi,  vi suggerisco proprio di leggerlo!

Due parole sull'autore  ( dalla terza di copertina )
Hernán Rivera Letelier è nato nel 1950 a Talca, nel Cile centrale, e ha trascorso l'infanzia nei campi dell'industria mineraria del salnitro nel deserto di Atacama.
Quando le miniere chiusero, andò a vivere ad Antofagasta.
Durante la sua adolescenza ha lavorato come venditore di giornali e come corriere per una società mineraria, finché la sua sete di avventure non lo ha spinto a viaggiare per tre anni tra Cile, Bolivia, Perù, Ecuador e Argentina. Ha alternato lavori e studi per diverso tempo finché non ha iniziato la carriera di scrittore nel 1988 pubblicando poesie e racconti brevi. Il suo primo successo l'ha ottenuto nel 1994 grazie al romanzo d'esordio, La regina cantava rancheras, con il quale ha vinto il premio Consiglio nazionale del libro del Cile. Da allora ha pubblicato diversi romanzi e nel 2010 L'arte della resurrezione si è aggiudicato il prestigioso premio Novela Alfaguara in Spagna.
Considerato l'erede di una gloriosa tradizione che va da Juan Rulfo a Cortázar, a Borges e a García Márquez, oggi si è ormai affermato come la voce più emozionante, calda e forte dell'America Latina. Le opere di Hernán Rivera Letelier sono tradotte in tutto il mondo.

22 commenti:

  1. Questa trama conferma la mia convinzione che basta essere uniti e positivi per sorridere anche nei momenti di povertà.Mi piacerebbe leggere il libro che tanto gentilmente ci suggerisci. Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gabriella, hai proprio ragione! Se ti capita leggilo..a me è piaciuto!

      Elimina
  2. Risposte
    1. Ciao Clody, si, è carino e a me è piaciuto!

      Elimina
  3. ciao bilibi grazie per la recensione e per le notizie dell'autore, non lo conoscevo, sembra simpatico ed interessante come libro, grazie buona domenica rosa a presto.)

    RispondiElimina
  4. Grazie! Il consiglio sui libri è sempre gradito: se lo trovo in libreria lo compro.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lelina, buona domenica pomeriggio!!

      Elimina
  5. sembra davvero bello!!! appena riesco lo leggo volentieri,grazie!!! e buon fine settimana

    RispondiElimina
  6. Dovrei essere brava come mia figlia che oggi si è divorata un libro di 400 pagine!!!!..invece alla sera mi devo accontentare di leggere solo qualche poesia o comunque qualcosa di breve..ciao carmen grazie e buon fine settimana:)

    RispondiElimina
  7. grazie per il consiglio.vorrei tanto leggere di più,ma in questo periodo i libri sono sul mio comodino col segnalibro fermo sempre alla stessa pagina!

    RispondiElimina
  8. vedo che ti piace molto leggere, sicuramente accanto al tuo camino vero...

    RispondiElimina
  9. mi hai messo una tale curiosità addosso......e non si fa!non ho tempo per leggere....:(
    bacioni

    RispondiElimina
  10. si,si sis,si.....
    ti rispondo qua,perchè se te lo rimando rispondendo al tuo non arriva!

    RispondiElimina
  11. Assoluta novità , per me. Annotato...GRAZIE!"!!

    RispondiElimina
  12. E già! La solitudine e la tristezza non conoscono benessere e fama ... Cmq. Deve essere proprio interessante questo libro, vedrò di dare una sbirciatina se in questi giorni vado in libreria. Buon inizio di settimana!

    RispondiElimina
  13. Ciaoooo!!! Scusa se non sono più passata ma come avevo scritto non riuscivo più ad aprire i blog!!!
    Ora devo recuperare...
    Ci sei su anobii? Io sono bublebub!!!
    ciao Elisa

    RispondiElimina
  14. deve essere fantastico ho preso appunti

    RispondiElimina
  15. Un libro sicuramente molto particolare, da leggere senz'altro! grazie!

    RispondiElimina
  16. Che bella la trama!! Mi attira proprio :)
    Mi sono segnata il titolo e appena sono libera, lo prendo ^_^
    Grazie!!!
    Bacioni
    Fede

    RispondiElimina
  17. Grazie per il suggerimento! Non è un libro ed un autore pubblicizzato e la tua recensione invoglia a leggerlo!!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  18. sembra davvero una bella storia! Lo farò vedere a mia figlia Federica...lei è una grande amante di libri!
    grazie!

    RispondiElimina

Grazie a tutte le persone che mi vorranno lasciare un loro pensiero, risponderò a tutti sotto il post!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...