giovedì 4 luglio 2013

Un' impresa...titanica!

Un'impresa quasi...titanica per me, ma anche
 per la mia macchinetta da cucire, poveretta!!
La fodera della trapuntona matrimoniale presentava segni di usura e,
nonostante qualche rattoppo e riparazione estemporanea, 
necessitava urgentemente di sostituzione!
Ho usato un lenzuolo di quelli bianchi classici, senza angoli, a cui ho giuntato un paio di strisce di tela, ho imbastito bene il tutto ma, quando si è trattato di cucire...che faticaccia!! La macchina non ne voleva sapere e allora ho cominciato a cucire a mano, 
ma era molto duro anche così e poi...non si finiva più!





Per non parlare poi dei miei due aiutanti...che continuavano a nascondersi tra le pieghe e rischiavo di cucire anche loro!! Eccone una che si è appropriata 
del morbido e insolito giaciglio..





E così, un po' a mano,  e qualche pezzo a macchina, 
aiutata dal marito che sosteneva il peso della coperta
mentre cucivo..alla fine in qualche modo l'ho sistemata...
certo il risultato non è proprio da esposizione ma comunque serve allo scopo,
 e io sono abbastanza soddisfatta,  però di certo non lo rifarei!!



22 commenti:

  1. Sei stata bravissima Carmen, al di là del risultato meriti un abbraccio per l'impegno e l'entusiasmo che impieghi in tutto quello che fai :)
    PS: ma agli aiutanti poi hai dato un piccolo premio?????

    RispondiElimina
  2. Caspita che lavoraccio !!! anch'io sai ho sempre problemi con la macchina da cucire :mi cuce sopra e sotto no ,oppure mi ingarbuglia il filo e si inchioda, che nervi!! I gatti hanno una curiosità sfrenata ,anche i miei si piazzano sempre sopra , vicino ,sotto alle cose che faccio . Per dirti , leggere un giornale tenendolo appoggiato su tavolo è praticamente impossibile : Geppetto con i suoi 6 kg ,ci si piazza sopra e ...addio lettura !!!! Un bacione tesoro. Hai fatto comunque un buon lavoro !!!!!!

    RispondiElimina
  3. Che lavorone! quanto ti capisco!!!
    comunque è una soddisfazione fare e finire anche questi lavori meno piacevoli.Io il mio piumone l'ho tagliato in 2 per poterlo lavare in casa in lavatrice...piume da tutte le parti...fettuccia cucita a mano per sigillare i tagli (nascosti dal copriletto)e seconda fettuccia con automatici per tenerlo insieme ed è anche meno ingombrante potendolo dividere in 2 per riporlo nell'armadio.
    Buona estate, domani ultimo post, ci "rivediamo" a settembre!
    Isabella

    RispondiElimina
  4. Che impresa ! Complimenti per la perseveranza e per il risultato.

    RispondiElimina
  5. Che brava sei. Mi fai ricordare la "signora Ines": era la vicina di casa e io avevo 5 o sei anni. Lei cuciva a mano su ordinazione trapunte imbottite di lana cardata e me ne aveva fatta una per il letto della bambola. Aveva tutte le dita forate e doloranti ...povera...
    Non so come tu abbia fatto ...BRAVA!

    RispondiElimina
  6. Che lavoraccio Bilibì, ma devi tanto essere fiera di te che invece di buttare, come fanno in tanti, ti impegni per risistemare le cose ancora usabili.
    proprio brava <3

    RispondiElimina
  7. lavoro titanico davvero! Anche qualche pezzo cucito a mano! Complimenti davvero a te e al tuo team di aiutanti! :D
    Baci Baci

    RispondiElimina
  8. secondo me ti mancava questa esperienza e si doveva fare!
    Alla fine i tuoi aiutanti hanno fatto il grosso del lavoro!^_^
    lu

    RispondiElimina
  9. caspita, impegnativo davvero!!!!! io non me la cavo con i lavori così ingombranti!! e anche la mia gatta è sempre in mezzo!!!!!! però mi fa ridere così tanto..... che ovviamente la perdono sempre!
    baci
    Clelia

    RispondiElimina
  10. Madonnnnnnaaaa mia!!!!!!!!!!
    Sora Carmen non ci posso credere...una pazzia, ben trovata nel club.
    Comunque a parte i tricchi e i tracchi, i pelosetti impiccioni e dispettosi, direi che il lavoro è stato premiato dal risultato....e poi vuoi mettere il marito che aiuta per stare al caldo???????
    Come sempre sei impagabile per la pazienza e la "tigna" nel raggiungere risultati soddisfacenti.
    Brava e coraggiosa.
    Un baciotto

    RispondiElimina
  11. una vera impresa.......vedo che anche i tuoi mici amano collaudare i tuoi lavori.....

    RispondiElimina
  12. wow davvero un'impresa Titanica...
    il tuo micio è davvero simpatico,mi ha fatto sorridere è un po' monellino e mi piace! solo tu hai questa pazienza,sei da ammirare...un abbraccio

    RispondiElimina
  13. Dev'essere un casino cucire una cosa così grossa!Io avrei fatto un gran pasticcio!!

    RispondiElimina
  14. Mamma mia carmen che coraggio....brava!!!non deve essere stato facile non mollare tutto e correre a comprarne uno nuovo! hai fatto bene.....intanto perchè dopo anni di servizio ti ci sarai sicuramente affezionata...e poi perchè no...mettersi alla prova può dare anche grandi soddisfazioni!! ;)
    ciao
    ila

    RispondiElimina
  15. Anche io devo affrontare questa stessa fatica degna di Ercole e continuo a rimandare, rimandare, rimandare... Mi sarai di ispirazione!
    Bacioni,
    ClaraBelle

    RispondiElimina
  16. complimenti per l'impresa..io che pure sono testarda ed ho tanta pazienza però no, non lo avrei fatto!!!!

    RispondiElimina
  17. Ciao Bilibi, ti metti a fare questi lavori adesso con questo caldo, ahah i due aiutanti ti hanno fatto compagnia piu' che altro, complimenti, ancora una volta sei riuscita nel tuo intento, bravissima, buon week end a presto rosa.)

    RispondiElimina
  18. Mamma mia che lavorone, complimenti!
    Mi hai fatto ricordare che quand'ero bambina vedevo mia nonna che rinnovava l'interno della trapunta e se non ricordo male, mi sembrava che avesse una specie di telaio per tenere fermo e teso il lavoro dove puntava tutto il bordo esterno, poi cuciva a mano il tutto con un ago speciale.
    Bacione,
    Marina

    RispondiElimina
  19. Ciao Bilibì, hai ragione a dire che è stata una faticaccia. La trapunta è enorme. Ma quanta soddisfazione, non è vero? Sei stata bravissima, quasi quasi ti manderei anche la mia: le mie ospiti(simili alle tue) hanno fatto un lavoretto, con le unghie, perfetto come un'intaglio. Ahahah! Un bacione e brava

    RispondiElimina
  20. Un complimento per il risultato ed un altro per il tuo coraggio che serviva per iniziare questo lavoro pesante.
    Bye, bye Elli

    RispondiElimina
  21. Carmen, compliementi per il risultato e anche per il coraggio... io non lo avrei mai fatto!!! Dani

    RispondiElimina
  22. Ciao Carmen,
    grazie del commento sul blog!
    Lo sai che hai proprio ragione? Il mio gatto siamese dipinto su pietra somiglia tantissimo alla tua Minou!
    Un abbraccio, torna a trovarmi presto!
    Ah, dimenticavo: complimenti per le tue creazioni!

    RispondiElimina

Grazie a tutte le persone che mi vorranno lasciare un loro pensiero, risponderò a tutti sotto il post!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...