lunedì 30 settembre 2013

Breve vacanza in Provenza e Camargue

Eccomi di ritorno da un breve tour nel sud della Francia: 
ho visitato tanti posti incantevoli e assaporato specialità e vini locali, 
ammirato monumenti, abbazie e cattedrali...ma certo in pochi giorni è solo un assaggio, 
bisognerebbe tornarci e rimanere più tempo, chissà...per adesso mi accontento e
dopotutto.. ho ancora tanti posti da visitare nella nostra bella Italia!!



martedì 24 settembre 2013

Prove di acquerello: paesaggio

                                  Con questo post “Partecipo al Linky Party by Topogina”



Con il prossimo mese riprenderanno gli incontri di disegno e pittura ad acquerello: ho proprio voglia di ricominciare, prima di tutto perché è più divertente dipingere in compagnia e poi perché ci sono persone più esperte che ti danno una mano e da cui puoi imparare.. nel frattempo ho continuato ad esercitarmi da sola, copiando foto e immagini da libri, come questo paesaggio marino (anche se di mare se ne vede poco, è parte di un vecchio porto..) Ho continuato anche a disegnare gatti ma...per il momento sono ancora bruttarelli e allora ve li risparmio!

venerdì 20 settembre 2013

"Gioielli" di plastica fusa


                           



Avevo preparato dei fogli di "fused plastic bags" tempo fa, seguendo questo tutorial a cui credo si siano ispirati in molti, ma poi li ho dimenticati nel cassetto...troppo rigidi per essere cuciti, sono rimasti in attesa di nuovi impieghi... Li ho usati quest' estate per farne collane e  braccialetti supercolorati da regalare a delle piccole "fashoniste"..ecco qualche esempio









mancano gli orecchini...alla prossima..
buon week end!!

lunedì 16 settembre 2013

Refashion collana color ambra


Come per la collana in bianco e nero ho voluto dare un nuovo
aspetto anche a questa nei toni dell'ambra.




Con della conteria ho fatto una specie di "catena" a cui
sono agganciati i vari fili, come chiusura un semplice 
e assai pratico moschettone.


Mi sembra che come colore sia molto intonata alla stagione che sta arrivando!

venerdì 13 settembre 2013

Storie di donne (libri letti di recente)




Catherine Dunne: La grande amica
Catherine Dunne è un'insegnante e scrittrice irlandese che amo molto, ha scritto numerosi romanzi e mi sembra di ricordare che abbia iniziato a scrivere dopo la morte del suo secondo figlio. Ho letto, credo  tutti i suoi libri tradotti in italiano,  mi piace come scrive, la delicatezza con cui descrive i personaggi con le loro emozioni e sentimenti, senza criticarne gli errori ma con uno sguardo di affettuoso rispetto ... In questo libro, molto piccolo rispetto i precedenti, narra una storia di adolescenti alle prese con i primi amori e con la voglia di staccarsi dalle pesanti costrizioni familiari..è  una storia di amicizia fra ragazze, ma anche di sofferenza e di crescita...Breve ma bello!

"Due amiche. Un'estate. Un inganno. Quando Miriam parte per la sua prima esperienza via da casa, un lavoro estivo in un albergo sul mare, crede di allontanarsi solo di pochi chilometri. Ma Marie-Thérèse, con cui condividerà una stanza, il lavoro e le sue prime avventure "da adulta", la condurrà molto più lontano dalla sua vecchia vita, e da se stessa. Di qualche anno più grande, bella, disinvolta, infinitamente più esperta, diventa la sua guida, la sua alleata, in poche parole la sua prima, vera migliore amica. Da un'inattesa serata al pub a un'indimenticabile vacanza in Cinquecento, Miriam spiega finalmente le ali. Ma volare significa anche poter cadere... Con uno sguardo delicato e profondo, Catherine Dunne trasfigura la storia di due ragazze in un ritratto dell'adolescenza e dei sentimenti struggenti e cangianti che la nutrono. Un racconto senza tempo sull'amicizia e sul cambiamento, sull'abbandono e sul ricordo."





Di Maristella Lippolis   Una furtiva lacrima

"Bianca ha ottant’anni e sta perdendo la memoria. Ha preso l’abitudine di scrivere su un quaderno quello che accade nelle sue giornate, per essere sicura di ricordare. Non ha altra compagnia che la sua gatta, mentre l’ennesima badante che vive con lei è una presenza minacciosa e inquietante, che la fa soffrire. Ma riuscirà a liberarsene presto, come è già successo con quelle che l’hanno preceduta. Perché Bianca non sopporta di non essere più padrona in casa propria, di dover sottostare a regole che qualcuno le ha imposto e di cui non capisce il senso. Lei che un tempo non aveva bisogno di nessuno, che ha cresciuto una figlia da sola (già, sua figlia: dovrebbe chiamarsi Irene, le sembra di ricordare) e ha mandato avanti con successo e passione la sua merceria. Ma la memoria le tende trappole continue: alcuni ricordi sembrano scivolare via come acqua tra le pietre, altri invece non smettono di ossessionarla, e le pongono domande a cui non sa, o forse, in fondo, non vuole rispondere: cosa è accaduto alla sorella Olga? E al marito Bruno, misteriosamente ucciso una notte di oltre quarant’anni prima? E perché sua figlia non vive più con lei? Realtà, sogno e fantasia sembrano mescolarsi continuamente. Finché anche le verità più nascoste riemergono dal passato, insieme a una notte che neanche la luna ha voluto rendere meno nera. Verità taciute a lungo, ma che pur nell’ombra hanno continuato a dare forma ai giorni, e che aspettavano di essere svelate, per poter mettere ordine nella vita che è stata e in quella che resta da vivere."




Non conoscevo affatto questa scrittrice e, devo essere sincera, sono stata attratta dalla copertina!
Pensavo fosse una storia di gatti e, in effetti, una gatta c'è..e anche se non è proprio la protagonista, è comunque importante nell'economia del racconto...Se volete leggere una storia toccante senza essere melensa e profondamente  attuale ( parla dell'invecchiamento e della solitudine delle persone anziane ma non solo..) e con un pizzico di mistero.. ve lo consiglio... a me è piaciuto, anche se ho fatto un po' fatica a seguire l'alternarsi delle vicende legate al passato con quelle della situazione presente..Ma io leggo soprattutto la sera tardi (quando sono un po' stanca e quindi sono scusata!!)

lunedì 9 settembre 2013

Verde acqua e rame

Ho fatto questa collana per un'amica, più grande di me e di gusti "tradizionali", gli elementi che la compongono sono stati scelti da lei, a me non è rimasto che assemblarli in modo di ottenere qualcosa di carino,  originale ma non troppo! 
Spero di esserci riuscita..cosa ne dite?!



Le due "perlone" di rame e cristallini centrali sono state fatte a mano
da me e quindi leggermente irregolari,
 non sono sfere perfette..ma danno un tocco diverso..
Ho lasciato un pezzo di catena per poter regolare la 
lunghezza della collana



qualche particolare



Buona settimana!!

venerdì 6 settembre 2013

Black and white: refashion collana


 Un po' di tempo fa realizzai una lunghissima collana:
tantissime perle di varie dimensioni inanellate
 una ad una da una catenella di filo di nylon nero..
A volte però quando la indossavo si ingarbugliava
tutta..e allora rimaneva relegata in un cassetto!
Ho pensato di trasformarla così..




con dei mezzicristalli in un bel nero lucido..adesso è comodissimo indossarla!
Buon fine settimana!!!

martedì 3 settembre 2013

Mandorline, cocchini e morettini al rhum e cioccolato.

Settembre,  è tempo di tornare...ad accendere il forno e allora, 
 per incominciare bene, ho preparato dei dolcetti!



in primo piano delle ciambelline con farina di mandorle, dietro a sinistra i "cocchini"
simili agli amaretti ma con farina di cocco,  sulla destra i "morettini" al cioccolato.
Ma ecco le ricette, naturalmente potete sostituire gli ingredienti secondo il vostro
gusto, oppure aumentare o diminuire le quantità di zucchero.



Cocchini ingredienti:
Farina 00 gr. 100 + 2/3 cucchiai sulla spianatoia
farina di cocco gr.120
fiocchi di riso integrale gr.80
zucchero gr 120
1 uovo -  sale 1 pizz.
scorza gratt. 1 arancia e 1 limone bio
lievito per dolci 1 cucchiaino
latte di soia 2/3 cucchiai
=======
Impastare tutti gli ingredienti: ho aggiunto solo latte senza burro per la presenza del cocco. Fate raffreddare bene l'impasto e, se necessario, infarinatelo. Formare delle pallottoline che cuocerete in forno moderato (175°) per circa 15/20 minuti.
 Sono migliori dal giorno dopo e si conservano benissimo nella scatola di latta.


Mandorline: (Ciambelline con farina di mandorle)
Farina 00 gr.50 + 2/3 cucchiai sulla spianatoia
Farina di mandorle gr. 200
zucchero gr.120 + 2/3 cucchiai zucchero al velo 
Burro gr 50 - 1 uovo - 1 pizzico sale
2/3 cucchiai di latte di soia
1 cucchiaio liquore amaretto (o altro a piacere)
lievito in polvere per dolci 1 cucchiaino Impastare bene tutti gli ingredienti (meno lo zucchero al velo con cui cospargerete i biscotti dopo la cottura) Lasciate riposare l'impasto al fresco per un' oretta e poi stenderlo sulla spianatoia infarinata. Ricavare delle ciambelline e disporle sulla carta forno, cuocere per 15/20 ' al max a fuoco moderato, lasciar raffreddare e cospargere di zucchero al velo.


Morettini al cioccolato e rhum 
Ingredienti: Cioccolato fondente gr.100
Latte 2/3 cucchiai - burro gr. 50
Mandorle, noci,nocciole macinate gr.100
Zucchero gr. 120  1 uovo  sale q.b. 
rhum 1/2 cucchiai
Farina gr. 100 + 2/3 Cucch. per la spianatoia 1 cucchiaino di lievito in polvere per dolci

Tagliare il cioccolato a pezzettini e fatelo sciogliere nel latte insieme al burro, fate raffreddare ed aggiungete la farina di mandorle, noci e nocciole, lo zucchero, e tutti gli ingredienti mescolando bene, unite per ultimo il lievito, versate sulla spianatoia e ricavate dall'impasto delle pallottoline che cuocerete sulla carta forno nel solito modo.
Anche questi dolcetti sono migliori il giorno dopo e si conservano benissimo al fresco, ben chiusi nella scatola di latta.


Una dolce settimana a tutti!!
         




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...