giovedì 28 novembre 2013

Piccole decorazioni natalizie "riciclose"

Continua la serie di decorazioni fatte con materiale di recupero,
oggi è la volta di un piccolo cuore con campanellino da appendere all'albero
di Natale, a una ghirlanda o da usare come chiudi-pacco.




Per realizzarlo ho usato le retine degli agrumi, quelle morbide, e un grosso uncinetto.




Le retine le ho tagliate ed assemblate come avevo spiegato in questo vecchio post
per la forma non ho seguito schemi e ho lavorato
"ad occhio"…un po' alla free form!



Ho aggiunto un fiocchetto con un nastrino dorato
un campanellino...et voilà!




Per queste roselline ho usato del tulle di una bomboniera di laurea, 
nastrino dorato e foglie ( recuperate da una vecchia composizione 
di fiori artificiali che ho smontato e "rottamato")
a cui ho dato una mano d'oro acrilico.



lunedì 25 novembre 2013

Visita al Monumentale di Milano

Un tour…tra le tombe? Può sembrare strano ma.. non lo è,  se si tratta del Cimitero Monumentale di Milano: un vero museo a cielo aperto! Siamo stati molto fortunati, sia per la bravissima guida che ci ha accompagnato durante la visita che per il tempo molto clemente…se avessimo avuto pioggia sarebbe stato un po' più complicato…abbiamo potuto così ammirare alcune sepolture celebri con importanti opere di Giannino Castiglioni,  Enrico Butti, Adolfo Wildt e alcuni suoi allievi quali Lucio Fontana ed altri importanti artisti come Arnaldo Pomodoro.  Le foto sono in ordine sparso e sono solo alcune tra le tante scattate..purtroppo quando si è in gruppo è difficile isolare il monumento dalle persone,  fare le foto e contemporaneamente seguire le spiegazioni della guida! 
Se non ci siete mai stati vi consiglio di visitarlo: sul sito del Comune trovate info e orari.




Dal sito del Comune di Milano:

…..."Il Cimitero Monumentale di Milano è un luogo complesso dove è possibile intrecciare diverse letture: in esso si riflettono non solo i passaggi delle varie stagioni artistiche, ma anche la storia e l'immagine più auto-rappresentativa della città. Scorrere i nomi incisi sulle sepolture è infatti come consultare una sorta di "who is who" milanese dell'epoca, poiché essere sepolti al Monumentale era prova di una raggiunta stabilità economica e di alto rango sociale.
Il Monumentale è uno straordinario Museo all'aperto che registra sia gli eventi storici della città e le vite dei suoi protagonisti, sia il variare dell'arte e del gusto estetico, un museo che per decenni è stato un progressiva crescita.



il Famedio



Cimitero Ebraico







bellissime!


la "sfera" di Pomodoro





una bellissima signora, molto elegante nel suo abito da sera






l'Ultima Cena della tomba Campari




un'Annunciazione che è anche una Pietà


un angelo che ricorda molto la Nike di Samotracia



Monumento ai Caduti nei lagers nazisti

sabato 23 novembre 2013

Rinnoviamo le vecchie palline di Natale





Basta poco per rinnovare delle vecchie decorazioni che ci
 hanno stancato, anche utilizzando del materiale di recupero: 
con delle reticelle del supermercato, un po' di colla, qualche nastrino e 
poco altro  mi sono divertita a dare un nuovo aspetto
 a delle vecchie palline rovinate e che avevano
 perso l'occhiello per appenderle




eccole nel dettaglio










e non è finita qui…le decorazioni con materiale di
recupero continuano!

Con questo post partecipo a

http://decoriciclo.blogspot.it/2014/11/natale-da-vivere-decorazioni-casa.html




mercoledì 20 novembre 2013

Segnaposto e chiudipacco.





Con questo post partecipo all'iniziativa 
per la Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti
Come per la ghirlanda del post precedente, ho utilizzato
tutto materiale di recuperoma certo sarebbe meglio
evitare o ridurre al massimo l'imballaggio di ciò che acquistiamo...


Per entrambi i progetti servono: 
coperchietti di stagnola (tipo quelli degli yogurt o simili)
nastri di qualsiasi genere, cordoncini o spago,  per le foglie avanzi di panno verde
o foglie artificiali,  tulle o carta pizzo (va bene un pezzetto di sotto-torta)
Per le basi dei segna-posto servono dei pezzetti di legno,
oppure tappi di sughero o quel che volete..
Cartoncino su cui scrivere i nomi
Per incollare: colla a caldo (oppure altro adesivo
efficace tipo "attaccatutto" a vostra scelta..)




Per i chiudipacco formare un fiocco col nastro o con lo spago ed applicarlo sul retro della rosa, completare con le foglie ritagliate nel panno o nella cartapizzo oppure, a scelta,  fatte con lo stesso materiale del fiore. Le foglie si modellano come i petali ma un po' più strette,  potete anche imprimerne le venature per un effetto migliore, semplicemente con uno stecchino o con l'unghia. Ecco qualche esempio di foglia:





Per il segnaposto applicare il fiocchetto, le foglie e quindi la rosa ad un pezzo di legno oppure alla base che avete scelto. Mettete il cartoncino con il nome appoggiandolo tra la rosa e il fiocchetto.


                                         Tutorial rosa: 

 

1) Modellare una striscia,  ripiegarla su se stessa e arrotolarla per formare il centro del fiore 



2) ripiegare i coperchietti tondi per formare i petali e modellarli con le dita,
lasciando un peduncolo alla base che servirà
per incollarli all'elemento centrale



3) incollare ogni petalo alla parte centrale in modo di formare 
un fiore il più possibile simile ad una rosa..
(pizzicate   un po' i bordi per dare un'aria più naturale) 
pareggiare la base ripiegando l'eccesso
oppure se troppo tagliatelo..




4) per la base del fiore creare un petalo più grande e tondo, 
  incollatelo sotto la base della rosa
e poi pizzicatelo ai bordi come
avete fatto con gli altri




5) et voilà…ecco fatta la nostra rosa, pronta per le  decorazioni!

Con lo stesso metodo potete ottenere roselline di dimensioni ridotte,
semplicemente rimpicciolendo ogni elemento in proporzione.
E adesso…. scatenate la vostra fantasia!





http://decoriciclo.blogspot.it/2014/11/natale-da-vivere-biglietti-pacchetti.html




domenica 17 novembre 2013

Ghirlanda invernale



Mi piace sostituire la ghirlanda sopra il caminetto
 seguendo il susseguirsi delle stagioni...




Per realizzarne una  invernal-natalizia e dai toni vagamente shabby,  ho usato 
quello che ho trovato in casa: ho tolto la carta paglia dal boccione
 dell'olio ormai vuoto e l'ho intrecciata per formare la base...





per le decorazioni ho utilizzato i manici delle buste di carta dei negozi,
i coperchietti di stagnola di yogurt e dessert, la rete delle patate
e pochi altri materiali rimasti da creazioni precedenti.
Ecco alcuni particolari...




ed ecco la ghirlanda finalmente appesa al posto d'onore!






venerdì 15 novembre 2013

Copertine per il "Progetto Nonni" dei Folletti Laboriosi


di lana da distribuire ad anziani soli e ricoverati in strutture: 
scialli, guanti e berretti e copertine scalda-gambe 
per chi è costretto in carrozzina. 
L'anno scorso avevo spedito uno scialletto ed una mantellina,
quest'anno, per cambiare, ho optato 
per le copertine da mettere sulle ginocchia.






Ringrazio la mia amica Anna e le organizzatrici 
della simpatica ed utilissima iniziativa..
mi piace pensare che tante persone abbiano lavorato nel loro 
tempo libero per offrire un piccola cosa che riscaldi
 e faccia sentire questi nonni un po' meno soli..




Un buon fine settimana, speriamo con un po' di sole…dopo tanta pioggia!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...