mercoledì 26 ottobre 2016

Tunica grigio antracite





Per questo pull-tunica bello ampio e un po' lunghetto
ho utilizzato del filato di recupero molto sottile messo
doppio per poterlo lavorare con i ferri n. 3.




Con poca lana melange ho fatto lo scollo a coste
mentre il resto è a maglia rasata e rasata rovescio.
Ho lavorato separatamente il davanti, il dietro e le due
maniche sino allo scalfo, poi ho ripreso tutti i pezzi
e ho lavorato lo sprone in tondo con i ferri circolari,




Sul bordo alla base ho lavorato un semplice "pizzo" con l'uncinetto, 
per decorazione ma anche per evitare che la maglia si arrotoli; 
ho poi cucito due tasche applicate e profilate con 
un bordino della stessa lana dello scollo.



Sono contenta del risultato ottenuto, anche se ho dovuto lavorare 
parecchio per recuperare la lana e per fermare tutti i fili 
e le giunte al rovescio!!





32 commenti:

  1. Me gusta un montón,la forma, el color,y el punto que has hecho.
    Besos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gracias Ross, un abrazo y buen día !

      Elimina
  2. Bravissima Carmen sia per il recupero del filato, sia per il risultato ottenuto. Veramente molto carina questo pull/tunica, i particolari dello scollo e del bordo lo rendono veramente personale. Peccato non essere vicine potremmo trovarci a lavorare a maglia o uncinetto intorno ad una bella fetta di torta casalinga! Ancora complimenti un abbraccio Helga

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Helga!! Eh sì, sarebbe proprio bello.. per ora mi devo accontentare di lavorare con i miei due assistenti, Nerone e Minoù ...quando poi non mi rubano i gomitoli! Un abbraccio e buona giornata

      Elimina
  3. Che brava!!Io coi ferri sono proprio negata.Mia mamma è molto brava e anni fa ha provato a insegnarmi ma non c'è stato verso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho imparato da sola guardando prima le riviste e i manuali e ora i video su Youtube, ma soprattutto col fare e disfare!!

      Elimina
  4. Ecco cosa stavi combinando zitta zitta! È uno spettacolo Carmen! Mi piace tutto: il colore, il modello, il pizzo in fondo che ti rubo subito l'idea per allungare una maglia corta e poi le tasche, il gioco dei punti diritto e rovescio. Ma la cosa che mi ha colpito subito è stata lo scollo melange! Sapere, poi, che l'hai fatto con la lana riciclata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pia, sono contenta che ti piaccia...è una cosa che ho improvvisato "in corso d'opera" (sono i lavori che preferisco, fatti così senza seguire un modello preciso). Il filato è un'ottima lana zephir recuperata da un maglione da uomo fatto a macchina..ora quelli comperati sono quasi tutti rifiniti con la tagliacuci e non è possibile...comunque il tutto è stato molto laborioso...specialmente dover affrancare tutte le giunzioni, veramente moltissime!

      Elimina
  5. bravissima Carmen. Buona giornata.

    RispondiElimina
  6. Ciao Carmen! La tunica la trovo meravigliosa, io che so lavorare poco a maglia e per niente all'uncinetto rimango sempre a bocca aperta nel vedere i risultati che si possono ottenere! capacità invidiabili! un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, allora siamo pari: io resto a bocca aperta quando vedo quello che fai tu con il metallo!
      Un abbraccio e buona serata!

      Elimina
  7. Molto brava!
    Ti auguro una serena giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cavaliere, buon fine settimana!

      Elimina
  8. ...che dire ...bravissima con le cannucce e bravissima con la maglia!!! Mia nonna diceva "chi è brava a fare una cosa è brava in tutto!!!" non so perché ma ogni tanto esclamava così....Mi piace l'idea della lana disfatta ...mi piace l'idea dell'effetto melangè ottenuto aggiungendo...mi piace soprotutto il modello a tunica che mi verrebbe utile per coprire ahimè i rotolini in più ...e ancora mi piace come lo hai personalizzato !!!!...E poi questi sono proprio i mesi del lavoro a maglia...... Sereno week end!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francarita, forse la nonna voleva sottolineare la buona volontà, se hai voglia di imparare puoi farcela...magari il lavoro non sarà perfetto ma a forza di provare si migliora, almeno io la penso così...Il modello "scivolato" è fatto apposta per non sottolineare le rotondità, dopo una certa età non è proprio il caso!
      Un abbraccione e buon w.end anche a te

      Elimina
  9. Ciao cara, bel lavoro, anche per il recupero. grazie di essere passata nel mio blog. baci8

    RispondiElimina
  10. Wauu Carmen, che meraviglia, belli gli accostamenti di lane e lavorazioni diverse, sei mitica. Anch'io ne ho appena terminata una con la lana di recupero, bella lunghina così da coprire le rotondità.
    Buon W.E.
    Gio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giò, la lunghezza infatti è...strategica, buona giornata!

      Elimina
  11. Molto carina ! Mi piace lo scollo con colore a contrasto e il bordino della tunica , con traforo all'uncinetto. Brava ! Un saluto

    RispondiElimina
  12. Hai fatto un lavoro meraviglioso, sarà comoda e calda! Con i ferri e il filato così sottili io avrei impiegato anni a finirla!

    RispondiElimina
  13. Buongiorno! Wow complimenti! Ottimo lavoro! Piacere di conoscerti! Buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Shane, il piacere è reciproco, grazie e buona serata!

      Elimina
  14. Risposte
    1. Ciao Andreina, grazie, sono contenta di averlo finito...è stato un lavoro "duro"!
      Buona serata e buona domenica

      Elimina
  15. e ti è riuscita veramente uno schianto....complimenti bellissima!
    Bacio notturno!

    RispondiElimina
  16. Ciao Nella, buona giornata e...grazie!

    RispondiElimina

Grazie a tutte le persone che mi vorranno lasciare un loro pensiero, risponderò a tutti sotto il post!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...