mercoledì 27 giugno 2018

L'amaro svedese di Maria Treben




Ricordate il boccettone con lo strano intruglio
 che avevo postato qui?
Ecco svelato il mistero, si trattava delle erbe messe a macerare
per la preparazione dell'amaro svedese di Maria Treben, 






una fitoterapeuta che ne ha riscoperto l'antica ricetta
e l'ha diffusa pubblicandola nel suo libro

"La Salute dalla Farmacia del Signore"

dopo averla sperimentata personalmente.




il libro della Treben e la confezione con la miscela di erbe che
ho acquistato per preparare l'amaro.



Io non ne avevo mai sentito parlare prima e l'ho conosciuto
da amici  che me l'hanno  raccomandato, comunque
 non ha nulla a che vedere con i digestivi in commercio,
 si tratta una tintura madre molto amara che si può assumere pura
o diluita  in acqua, ma anche utilizzare per uso esterno.
Le sue proprietà sono molteplici
si possono trovare alcune indicazioni, ma la cosa migliore resta
leggere il suo libro che cita un'infinità di disturbi:
 da mal di testa e mal di stomaco, a  dolori alla colonna vertebrale
 e cervicale, artrite, artrosi, ulcere,  sinusiti…insomma,
una vera panacea!




- L'Amaro Svedese è un estratto alcolico ottenuto lasciando a macerare al sole
per quindici giorni una  miscela di erbe essiccate 
in un litro e mezzo d'acquavite a 40°  






Queste sono le erbe utilizzate per la preparazione dell'Amaro Svedese:

10 g di Aloe (Aloe vera, Aloe barbadensis)*;
5 g di Mirra (Commiphora myrrha);
0,2 g di Zafferano (Crocus sativus);
10 g di radice di Angelica (Angelica archangelica);
10 g di radice di Rabarbaro (Rheum rhabarbarum);
5 g di radice di Carlina (Carlina vulgaris);
10 g di foglie di Cassia (Cassia angustifolia);
10 g di radice di Curcuma (Curcuma zedoaria);
10 g di Canfora naturale (Canfora Cinese);
10 g di Teriaca Veneziana (un miscuglio di diverse erbe e spezie);
10 g di Manna
*In alternativa all'Aloe è possibile utilizzare l'Assenzio. -





Questa è la mia "produzione" che ho imbottigliato e messo al fresco
a riposare in attesa di essere distribuito e sperimentato...
speriamo con buoni risultati!





Ciao, alla prossima!



24 commenti:

  1. Molto interessante, ma come hai trovato così tanti ingredienti? In erboristeria?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Hamina, io ho acquistato on line la miscela delle erbe necessarie alla preparazione già dosata per un litro e mezzo di acquavite ( è la scatoletta in foto vicino al libro) ma credo che la puoi trovare anche nelle erboristerie.
      Un caro saluto

      Elimina
  2. Ciao Carmen! sembra molto interessante, ma le propretà quali sono? ne fai cenno ma non sei scesa nei dettagli! Grazie di cuore per essere passata da me :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania, nel post ho messo un link dove puoi leggere le principali indicazioni e controindicazioni, nel libro è spiegato tutto bene per esteso, buona serata!

      Elimina
  3. cOME HAI FATTO A TROVARE TUTTE QUELLE ERBE??Comunque sicuramente farà bene,poi ci dirai per cosa lo usi e se funziona!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francy, ho acquistato on line la miscela di erbe già dosata, la scatoletta è quella in foto col libro.
      Buona giornata!

      Elimina
  4. Risposte
    1. Si può anche acquistare già pronto in erboristeria, se non si ha il tempo e la pazienza di farselo...buona serata!

      Elimina
  5. Interessante Ma non è stato difficile procurarti tutte le erbe necessarie ? La cassia e la carlina, ad esempio, non le avevo mai sentite ma forse nelle erboristerie si trovano. Poi ci farai sapere , quando avrai sperimentato. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le erbe sono vendute già dosate per la quantità di l. 1,5 di acquavite, guarda la foto è una scatoletta accanto al libro!

      Elimina
  6. Brava, quando una persona sa fare tante cose e ne sperimenta sempre di nuove.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marta, buon fine settimana!

      Elimina
  7. Ciao carissima, sono certa che i risultati saranno ottimi, non può essere diversamente!
    Un forte abbraccio
    Francy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te cara Francy, un abbraccio affettuoso, buon w.end!

      Elimina
  8. Bravissima, non so se io avrei fatto altrettanto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' solo una prova, sarà un placebo ma...a detta di molti sembra che funzioni!

      Elimina
  9. Ma che interessante cara Carmen!
    Bravissima! Ci dirai se funziona! ;-)))
    Un abbraccio
    Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah...ti farò sapere, io l'ho appena assaggiato ed è amarissimo! Magari diluito in acqua e con un aggiunta di una punta di miele...oppure come impacco, meglio!

      Elimina
  10. complimenti per la pazienza! Anche io non conoscevo questo amaro terapeutico, attendo i resoconti!

    RispondiElimina
  11. Io ho il libro della Treben, comperato in Trentino, dove tutti pare che ce l’abbiano. L’amaro svedese lo tengo sempre in casa, anche se non lo uso mai. Sono capitata qui dal blog di Patricia. Complimenti a te.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sinforosa, lo tieni in casa ma non lo usi mai...quindi non mi sai dire nulla sulla sua efficacia...peccato!
      Grazie della visita, a presto!

      Elimina

Un grazie di cuore a tutti coloro che mi leggeranno e vorranno lasciarmi un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...