venerdì 2 ottobre 2015

Vecchio grembiulino porta-lavoro



Direttamente dal mio "baule delle meraviglie" 
(dove trovano posto stoffe, stoffine e compagnia bella,
 cose che non uso più ma che non oso gettare….)



ecco riemergere, insieme a tanti ricordi,
lui
il grembiulino-incubo dei tempi di scuola,
cucito e ricamato interamente da me
con lacrime e sudore…
Sì, perché quei pois rossi sui tasconi di piquet bianco
 e ricamati a punto pieno imbottito,
proprio non ne volevano sapere di uscire tondi e non vi so dire
quante volte l'insegnante me li fece disfare e rifare…
Insomma, mi fecero talmente odiare ago e filo
che dovetti attendere l'età della pensione perché
mi tornasse la voglia di cucire…
Peccato però che la vista non sia più 
quella di un tempo!




Ora ( finalmente, dopo quasi mezzo secolo..) l'ho messo al lavoro come porta mollette:
quando devo stendere il bucato me lo lego in vita e... voilà, per un attimo, 
come per magia, mi sembra di tornare ancora ragazzina!
E voi avete qualcosa fatto a mano che vi riporta
indietro nel tempo?!

23 commenti:

  1. E' delizioso!!!!! Un pezzo unico e pieno di ricordi usato in modo "sbarazzino", brava!!!
    Emi

    RispondiElimina
  2. no vabbè ma è troppo bello ....... ma come l'hai tenuto nascosto in un baule ...... era ora lo tirassi fuori ... è troppo dolce .... no ma poi mi spieghi come fai a far stare tutto in un solo baule .... io ho cartoni ovunque ...no ... in cantina .... e ora ... non ti torna la voglia di ricamare ..???? baciooooo

    RispondiElimina
  3. Ma quanto eri brava ? Già da piccola sapevi ricamare così bene ? Complimenti ! Io alle elementari sapevo fare solo il punto erba ... imparato all'oratorio feriale dalle suore ....o mamma "la preistoria" ....però non ho un baule dei ricordi ...purtroppo !
    Gio

    RispondiElimina
  4. non ho fatto nulla di tutto cio'....il tuo grembiulino è molto bello

    RispondiElimina
  5. Accidenti ai ricordi
    .....in prima merdia l'insegnate di educazione tecnica per disperazione mi promise che avrebbe esposto il mio lavoro (un misero americano ricamato a punto catenella )se solo lo avessi terminato.
    Non ci riuscì, perchè a quei tempi odiavo ricamare.......
    ero troppo presa dalle tele e dall'uncinetto.
    Ogni tanto ci ripenso e mi dico """" pensa se mi vedesse oggi"
    Capisco la tenerezza che hai provato alla vista di un così caro ricordo.
    Baciotti tanti e grattino ai pelosetti di casa,
    buon fine settimana
    Ciaoooooooooooooooooo

    RispondiElimina
  6. Che bell'idea! Mi ha molto colpito il tuo racconto a proposito del disfare e rifare che ti ha fatto odiare per tanto tempo il cucito, che invece, secondo me è molto nelle tue corde. A volte la scuola fa proprio dei danni. Menomale che sei riuscita a trasformare anche un brutto ricordo in una bellissima idea di riuso creativo! Bravissima!

    RispondiElimina
  7. Es precioso con ese rojo tan intenso y esos bolsillos tan bonitos, hay veces que guardamos cosas que luego ni nos acordamos de ellas,que bueno que lo recuperes por que merece la pena.
    Besos

    RispondiElimina
  8. Ho visto il post ieri di corsa e ho esclamato MERAVIGLIA!!! Ma lo sai io questa notte l'ho sognato....E' troppo bello!!! Quello che ho sognato aveva i pois anche sul rosso .....E' troppo bello!!! ... C'è il ricordo di tutto....e quel cannello (così chiamiamo noi quella piega davanti)che fa tanto lo stile di quegli anni quando si faceva applicazione tecniche alle medie. Io pure feci diverse cose, quello che ricordo di più ....una maglia attillata (allora me lo potevo permettere)verde pistacchio di lana , una polo stile Lacoste tutta a trecce piccole (forse di due o tre maglie ).......Ricordo che anche io non finivo mai forse l'ho messa l'anno dopo...copiata da qualche libro della professoressa...(smetto che altrimenti scrivo un libro ) I ricami rimangono di più delle maglie ......Sereno week end e grazie....

    RispondiElimina
  9. Ha ragione Giusi...era ora che lo tirassi fuori! troppo carino e poi le tue mollette lì ci staranno proprio comode..... "della serie, tutti abbiamo un lavoretto vintage nell'armadio"
    un bacione cara,
    Laura

    RispondiElimina
  10. io di mio qualche centrino fatto ad uncinetto ma non ho certo la tua manualità e pazienza D

    RispondiElimina
  11. Sei sicuramente una grandissima creativa e realizzi cosine magnifiche! Bravissima con tutte le arti!! Complimenti, ancora una volta non posso che ammmirare: Un abbraccione Gisella

    RispondiElimina
  12. che bello e che bei ricordi.....si ho dei lavori fatti a scuola o con la mia mamma da piccola e sono dei cari ricordi....

    RispondiElimina
  13. Che bello, mi viene in mente Cappuccetto Rosso, mi è piaciuto il commento al mio post, l' idea delle zucche di Cenerentola mi porta in un mondo dove tutto è possibile. Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  14. Eri da sempre bravissima! Anche a me la maestra insegnò tante cose pratiche che mi sono state di aiuto nella vita! Quei pois, stupendi, hai sempre avuto le mani d'oro, un bacione Helga

    RispondiElimina
  15. bello mi piace un sacco, anche il colore!
    un bacione e buona giornata simona

    RispondiElimina
  16. E' bellissimo, ma quanta pazienza a ricamare tutti quei pallini, sei sempre stata bravissima!
    Tienilo caro ed usalo c'è tanto lavoro e contiene dei bellissimi ricordi.
    Un caro saluto e buona settimana.
    Gabry

    RispondiElimina
  17. Odiatissime reminescenze scolastiche, ti capisco.... anch'io ho odiato ago e filo, ricami, uncinetto e menate varie, anche se ora cucio senza problemi (ma solo per necessità): questo lavoro però è tanto carino, tienilo da conto, come anch'io ancora tengo da parte e, se possibile, ne faccio uso, i miei lavori di ragazzina!
    Un bacio :)

    RispondiElimina
  18. Molto bello!
    Ti auguro un sereno pomeriggio.

    RispondiElimina
  19. Ma è adorabile!!!! E poi i grembiuli mi piacciono un sacco!
    A me piacerebbe molto imparare a cucire, chissà se mai mi deciderò a provare! ^^
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  20. Un allegro grembiulino risveglia-ricordi che ora ha trovato anche una sua diversa utilità.
    Delle lezioni di "Economia domestica" al tempo della scuola media io conservo un servizio da te (tovaglietta e minuscoli tovaglioli) con orlo a giorno e ricami e ricordo che anch'io dovetti cimentarmi con i pois a punto pieno, difficilissimi da fare perfettamente rotondi. Dimenticavo: non l'ho mai utilizzato.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  21. ora così è diventato un grembiule davvero utile!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  22. Che bel grembiule Carmen!
    E che faticaccia per ricamarlo!
    Almeno ora lo usi ancora.
    Proprio in questi giorni le mie ragazze hanno tirato fuori un maglione che avevo fatto tanti anni fa e se lo sono messo.
    Quanti ricordi mi ha riportato alla mente!
    Un abbraccione Maria

    RispondiElimina

Un grazie di cuore a tutti coloro che mi leggeranno e vorranno lasciarmi un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...